FISHING MILANO
I PARCHI DELLA CINTURA MILANESE

PER ULTERIORI INFORMAZIONI SUI PARCHI DELLA CINTURA MILANESE
VISITA QUESTI SITI:
http://www.parconord.milano.it/
http://www.parks.it

I parchi di cintura verde metropolitana sono presenti in diverse città europee: Parigi, Londra, Randstad-Holland, Francoforte, Milano hanno aree protette intorno alla città. Queste aree mostrano caratteristiche del territorio differenti: il parco di cintura attorno a Milano presenta una maggiore estensione di aree agricole rispetto alle aree boschive. In origine una fitta copertura forestale costituita essenzialmente da querceti misti di farnia e carpino bianco misti a tigli, olmi, frassini, aceri campestri e ciliegi selvatici sostituiva l'attuale uniformità agraria del paesaggio. Anche le zone umide e gli ambiti fluviali erano diffusi: lanche e meandri del Lambro e di altri corsi d'acqua, zone di affioramento della falda (poco sotto il livello del suolo in alcune aree della pianura), fontanili ed aree paludose ospitavano la vegetazione tipica delle zone umide, con ontani neri, pioppi e salici, canneti, giuncheti a creare un ecosistema ricco e capace di ospitare presenze faunistiche pregiate (aironi, rapaci, cicogne, garzette, oche selvatiche, nitticore ed altri uccelli di palude oltre a specie ormai scomparse come la lontra, il castoro, il lupo, l'orso, il cervo). Una serie di aree verdi d'interesse naturalistico è comunque rimasta disseminata nel territorio della bassa a testimonianza di una ricchezza naturale unica e irripetibile. Nelle schede che seguono vengono proposte alcune delle aree naturali oggi fruibili in termini di educazione ambientale. Un ruolo importante all'interno di queste aree è giocato dai fontanili. I fontanili sono emergenze di acqua che affiora dove la falda trova strati argillosi impermeabili che le permettono una risalita in superficie. L'acqua sbocca formando una polla, ovvero una fonte dalla quale si origina la cosiddetta testa del fontanile. Ai margini della testa del fontanile si sviluppa una vegetazione ricca e rigogliosa che va a creare una piccola oasi di natura in mezzo alla campagna. Il Parco individua alcune zone di salvaguardia specifica delle risorse naturali più pregiate. Sono Riserve Naturali il Fontanile Nuovo (Bareggio), le Sorgenti della Muzzetta (Rodano) e l'Oasi di Lacchiarella. Vi sono poi zone di tutela e valorizzazione paesistica nella quale agricoltura e natura s'integrano per formare il caratteristico paesaggio di pianura. Un paesaggio nel quale è centrale il ruolo di siepi ed alberature (pensiamo all'area ovest del Parco intorno ai comuni di Cusago, Cisliano, Bareggio e Vittuone), delle colture tradizionali (il riso, le marcite, i prati) del set-aside (pratica di non lavorazione dei campi istituita e sovvenzionata dall'Unione Europea per limitare l'eccesso di produzione agricola e favorire, tra l'altro, la formazione di aree di rifugio della fauna selvatica). Nelle altre zone di interesse naturalistico sono incentivati interventi di naturalizzazione del territorio per la presenza di boschi e zone umide: i Boschi di Cusago, Riazzolo, del Carengione e le zone umide del Lamberin di Opera, di Pasturago di Vernate e di Paullo rappresentano alcuni esempi significativi in termini di interesse scientifico e testimonianza dell'evoluzione della vegetazione. Inoltre è sostenuto l'utilizzo di tecniche agricole più compatibili con la ricchezza e la biodiversità dell'ecosistema, quali quelle dell'agricoltura biologica, e di interventi di naturalizzazione delle fasce parallele di vegetazione che accompagnano i corsi dei fiumi (anche attraverso interventi di ingegneria naturalistica). I tratti naturalistici del Parco non sono la dominante prevalente del territorio ma il processo di conservazione e rinaturalizzazione degli ambiti più pregiati rappresenta una buona direzione per riconquistare una parte della natura vicina alla città.
All'interno di ogni gruppo la sequenza seguita è per comune, in ordine alfabetico.

BAREGGIO FONTANILE NUOVO RISERVA NATURALE PARZIALE BIOLOGICA Indirizzo: vicinanze Cascinetta del Bosco e del Campazzo (Sede Viale Piceno, 60 Milano) Telefono: 02-7740.3461 Fax: 02-7740.3272 Referente: Maria Pia Sparla - Parco Agricolo Sud Milano
Descrizione: il Fontanile Nuovo è una Riserva Naturale situata nella fascia o zona delle risorgive, tra l'alta e la bassa pianura. Il fontanile ed il boschetto circostante rappresentano da un lato un'importante testimonianza storico-culturale e dall'altro una comunità di organismi viventi varia ed originale che da vita ad un'insostituibile oasi in un ambiente in cui prevale la monotonia della monocultura del mais. Nella riserva del Parco Agricolo Sud Milano (l'area è stata acquistata dal Parco) è presente un sentiero didattico con un una bacheca introduttiva, un capanno di osservazione, tre punti di sosta ed avvistamento, alcuni cartelli didattici ed un "quadrato permanente" per l'osservazione dell'evoluzione naturale della vegetazione. Inoltre sono stati realizzati i seguenti interventi: infrastrutture che favoriscono la fruizione dell'area (ingresso, siepi, ponti e bacheche), deviazione della linea elettrica all'esterno della riserva, deviazione a valle del punto di immissione dell'acqua dello scolmatore, miglioramento quali-quantitativo del soprassuolo arboreo-arbustivo, misura periodica delle caratteristiche chimico-fisiche dell'acqua e dei livelli piezometrici. Attività: presso la riserva sono organizzate visite guidate (1 visita/settimana dal 15 aprile al 15 giugno; 2 visite/settimana negli altri periodi). Le attività sono condotte dalle guide di Girambiente e delle Guardie Ecologiche Volontarie. La riserva è anche aperta ad attività di ricerca scientifica, concordate con la direzione. Sono stati pubblicati sul fontanile le dispense Fontanile Nuovo, Piano della Riserva e l'audiocassetta Fontanile Nuovo. A chi si rivolge: alle scuole, a gruppi organizzati e ai cittadini. Aspetti Organizzativi: prenotazioni presso l'Ufficio Girambiente. Sono concessi permessi speciali del direttore della riserva per gruppi organizzati. Il periodo migliore per le visite va da ottobre a dicembre e da febbraio alla metà di aprile. Le visite si svolgono dalle 9 alle 12. La riserva è raggiungibile con gli autobus STIE linea Milano-Magenta fermata Bareggio (poi a piedi circa 20 minuti).

GAGGIANO LAGO BOSCACCIO Indirizzo: cascina Boscaccio, Località Bonirola di Gaggiano Telefono: 02-90006992 Fax: 02-90006984 Referente: Carlo Merlini
Descrizione: la struttura è costituita dal Lago e dalla Cascina Boscaccio (area complessiva circa 85 ettari). Il lago è un bacino artificiale rinaturalizzato (cava recuperata) di 35 ettari. Si caratterizza per la presenza di un'avifauna e di un'ittiofauna particolarmente ricche (nell'ambiente intorno al lago trovano rifugio circa 180 specie di volatili). La zona è stata individuata come area di ripopolamento e cattura (divieto di caccia) ed è la stazione di inanellamento dei volatili (gestita dal Gruppo Ornitologico Lombardo) della provincia milanese. Le acque del lago ospitano numerose specie autoctone di pesci e possiedono buoni caratteri di limpidezza (11 m di limpidezza nel rilevamento di aprile 97).Lungo il perimetro del lago si svolge un percorso pedonale. Sulle rive del lago è situata la Cascina Boscaccio tipica lombarda a corte chiusa, di origine settecentesca dedicata a S. Materno (con fondamenta originarie dell'XI secolo). Attività: il Gruppo Ornitologico Lombardo propone diverse attività didattiche tra cui un percorso guidato con riferimenti botanici, geomorfologici, idrobiologici e ornitologici (accompagnato dalla proiezione di audiovisivi naturalistici). Una delle attività proposte è la "Giornata ecologica sul Lago Boscaccio", programma di monitoraggio idrobiologico. Le attività sono condotte da guide del Gruppo Ornitologico Lombardo. La cascina è anche disponibile per convegni, manifestazioni private (con servizio di catering) ed altre iniziative. A chi si rivolge: alle scuole medie ed ai gruppi organizzati. Aspetti Organizzativi: prenotazioni presso il Lago Boscaccio. Apertura dal lunedì al venerdì nel periodo scolastico. Il lago è raggiungibile con l'autobus ATM per Abbiategrasso fermata Gaggiano Bonirola (poi circa 1 km a piedi su stradina di campagna).

LACCHIARELLA OASI DI LACCHIARELLA Indirizzo: c/o piscina comunale lungo la provinciale Binasco Melegnano Telefono: 02-29004366 (LIPU) Fax: 02-653367/900801/90076622 Referente: Lega Italiana Protezione Uccelli, Ufficio Di Milano
Descrizione: nella riserva naturale sono presenti un'area a riserva integrale, un centro visite, un percorso didattico ed alcuni percorsi pedonali (in fase di allestimento). Attività: nell'oasi sono organizzate diverse attività didattiche (lezioni, giochi, piantumazione di essenze, esame di tracce e resti di animali, bird-watching). Le attività sono condotte da esperti della LIPU. Sull'oasi è stato pubblicato un opuscolo ed altri materiali (audiovisivi, giochi natura, etc). A chi si rivolge: alle scuole e ai cittadini. Aspetti Organizzativi: prenotazioni presso la LIPU di Milano e presso il centro visite. L'oasi è aperta dal martedì alla domenica. Per il raggiungimento dell'oasi è in preparazione un percorso ciclabile di collegamento della riserva con l'abitato di Lacchiarella.

MELEGNANO PARCO DELLE NOCI Indirizzo: Via Don Minzoni Telefono: 02-205691 Fax: 02-20569202 Referente: Silvio Pirovano, WWF Lombardia ufficio ambiente
Descrizione: il Parco delle Noci è un'area soggetta ad interventi di recupero ambientale nel quale è in fase di attuazione la realizzazione di un progetto di ricostituzione degli aspetti ambientali significativi del paesaggio lombardo. Nell'area è in corso la realizzazione di un percorso attrezzato con pannelli didattici (con indicazioni sul paesaggio padano) e di un'aula verde con un acquario. Attività proposte: è possibile visitare il parco attraverso un itinerario naturalistico in microambienti tipici della pianura quali stagno, prato umido e bosco. La visita guidata è condotta dal WWF Sud Milanese e dal Comitato di Quartiere. A chi si rivolge: alle scuole e ai gruppi organizzati. Aspetti Organizzativi: prenotazioni presso il WWF Sud Milanese (tel. 5230386) e il Comitato di Quartiere. Il parco è raggiungibile con il pullman ATM per Melegnano.

MELEGNANO OASI DI MONTORFANO Indirizzo: In corrispondenza del ponte della Via Emilia sul Lambro Telefono: 02-205691 Fax: 02-20569202 Referente: SILVIO PIROVANO WWF LOMBARDIA UFFICIO AMBIENTE
Descrizione: è un'oasi urbana attrezzata. L'oasi è un intervento di rinaturalizzazione in corso di un'area degradata alla confluenza tra il Lambro e la Vettabbia. Il progetto prevede il ripristino delle varie tipologie forestali caratteristiche del bosco ripariale di pianura. Attività proposte: nell'oasi è in allestimento un percorso con bacheche che illustrano le diverse tipologie di ambienti presenti. La sezione WWF Sud Milanese conduce visite guidate all'oasi per scolaresche. Il WWF ha pubblicato la dispensa Salviamo i fiumi (1997) sul ripristino delle fasce fluviali. A chi si rivolge: alle scuole e ai cittadini. Aspetti Organizzativi: prenotazioni ed informazioni presso il WWF Sud Milanese (tel. 5230386). L'oasi è sempre aperta e visitabile e raggiungibile con il pullman ATM per Melegnano.

MILANO LAGHETTO DELLE VERGINI Indirizzo: C/O Idroscalo Cancello "Riviera Est" Del Parco Azzurro Telefono: 02-7740.3533 Fax: 02-7740.3504 Referente: Flavia Colucci Provincia Di Milano Ufficio Girambiente
Descrizione: il Laghetto delle Vergini è un'area di circa 2,5 ha nelle immediate vicinanze dell'Idroscalo costituita da uno specchio d'acqua e da un bosco di latifoglie. Attività: presso il Laghetto delle Vergini sono proposte visite guidate e laboratori didattici all'interno del programma di attività dell'Ufficio Girambiente della Provincia di Milano. Le attività sono condotte da guide selezionate da Girambiente. Sulla riserva la Provincia di Milano ha pubblicato il libretto Laghetto delle Vergini e alcuni depliant per le scuole. A chi si rivolge: alle scuole. Aspetti Organizzativi: prenotazioni presso l'Ufficio Girambiente della Provincia di Milano durante l'anno scolastico. E' raggiungibile con l'autobus "ID" (dalla seconda metà di maggio ai primi di settembre) in partenza da Milano Viale Premuda ang. Piazza Cinque Giornate.

MILANO PARCO DI TRENNO Indirizzo: Via Zubiani 1 (nei pressi di Via Novara/Via Cascina Bellaria) Telefono: 02-62086585/62086862/3/4/5 Fax: 02-6470876 Referente: Società Trenno
Descrizione: il Parco di Trenno è un parco urbano che occupa un'estesa area pianeggiante piantumata a verde pubblico (impianti artificiali per mq 600.000) con percorsi pedonali e ciclabili. Nel parco sono presenti alcune cascine. Rappresenta una delle aree più vaste strutturate per l'uso ricreativo presenti nell'area occidentale del Parco Sud. Attività proposte: il parco è aperto alla libera fruizione di tutti i cittadini. Ha pubblicato un opuscolo sulla vegetazione esistente A chi si rivolge: alle scuole e ai cittadini. Aspetti Organizzativi: il parco è sempre aperto ed accessibile. E' raggiungibile con i mezzi ATM. MILANO BOSCOINCITTÀ Indirizzo: Via Novara 340 (periferia ovest di Milano) Telefono: 02-4522421 Fax: 02-4522401 Referente: Patrizia Miari Descrizione: Boscoincittà è un parco urbano di 80 ettari progettato e piantato dall'associazione Italia Nostra che si occupa della gestione, della manutenzione e dei servizi, in convenzione con il Comune di Milano, proprietario dell'area. Attività proposte: Boscoincittà propone attività di educazione ambientale che utilizzano metodologie quali l'animazione, il gioco, l'avventura ed il lavoro. Attraverso l'iniziativa "Scuole al bosco" propone alle scuole materne, elementari e medie diverse attività di esplorazione del bosco. Con l'attività Avventure nel bosco propone settimane estive extrascolastiche di vacanza-natura rivolte ai bambini dai 5 agli 11 anni. Le attività didattiche si svolgono presso il bosco e le strutture di Boscoincittà. Il bosco è aperto all'utilizzo pubblico da parte dei cittadini milanesi (nel parco sono anche disponibili dei portici per organizzare feste). L'associazione pubblica materiali informativi sulla struttura e sulle proposte di educazione ambientale e schede per attività con le scuole su diversi argomenti. A chi si rivolge: alle scuole e alle famiglie. Aspetti Organizzativi: prenotazioni presso la segreteria di Boscoincittà e la sezione di Milano di Italia Nostra (vedi pag..). Periodo di apertura: tutto l'anno e tutto il giorno. Boscoincittà è raggiungibile con l'autobus ATM n. 72.

PESCHIERA BORROMEO BOSCO DEL CARENGIONE Indirizzo: Comune di Peschiera Borromeo Frazione di Mezzate Telefono: 516901 Fax: 55303197 Referente: Olarna responsabile Unita' operativa ecologia comune di Peschiera Borromeo Descrizione: è un'area naturale di proprietà privata formata da un piccolo parco (2 kmq) con diritto di passaggio pubblico, dedicato a fruizione ricreativa. E' una riserva naturale vincolata caratterizzata dalla presenza di flora e fauna autoctone. Attività: nell'area sono presenti alcuni percorsi pedonali aperti al pubblico. E' disponibile presso il Comune una mappatura dell'area del Carengione. Per attività proposte alle scuole vedere anche la scheda La quercia farnia pag... nella categoria Associazioni ed altri servizi . A chi si rivolge: a tutti Aspetti Organizzativi: il bosco è aperto tutto l'anno. E' raggiungibile con l'autobus proveniente da S. Donato Milanese fermata Mezzate.

RODANO SORGENTI DELLA MUZZETTA Indirizzo: Vicinanze di Cascina Civasco (Sede Viale Piceno 60 - Milano) Telefono: 02-7740.3574 Fax: 02-7740.3272 Referente: Giordano Bellotti - Parco Agricolo Sud Milano
Descrizione: Riserva Naturale Parzialmente Biologica sita in area a prevalente destinazione agricola condivisa tra i comuni di Rodano, Settala e Pantigliate. Si tratta del più grande fontanile in Provincia Milano costituito da tre teste, ciascuna delle quali, alimentata da numerose polle dalle quali l'acqua scaturisce con energia determinando un effetto notevole di fontanelle Attività: le visite guidate sono gestite dall'Ufficio Girambiente attraverso guide dell'ufficio e Guardie Ecologiche Volontarie. Nei pressi della riserva è presente un ex asilo attuale sede delle Guardie Ecologiche Volontarie. Sono state realizzate due videocassette (sulla riserva e sul recupero di un fontanile), un sunto del piano e un pieghevole. A chi si rivolge: alle scuole, a gruppi organizzati e ai cittadini. Aspetti Organizzativi: prenotazione presso l'Ufficio Girambiente (02-7740.3533)

S. GIULIANO MILANESE OASI URBANA S. GIULIANO Indirizzo: in centro, presso il Municipio Telefono: 02-205691 Fax: 02-20569202 Referente: Silvio Pirovano, WWF Lombardia Ufficio Ambiente
Descrizione: è un parco urbano in fase di realizzazione (progetto di naturalizzazione in atto). E' presente un sentiero con bacheche segnaletiche. Attività proposte: nell'oasi è possibile effettuare visite guidate (rivolgersi alla sezione WWF Sud Milanese) e itinerario libero. E' presente una bacheca di descrizione del progetto di recupero dell'area. A chi si rivolge: alle scuole. Aspetti Organizzativi: prenotazioni ed informazioni presso il WWF Sud Milanese. L'oasi urbana è sempre aperta e raggiungibile con il pullman ATM per S. Giuliano Milanese Via De Nicola.

VANZAGO RISERVA NATURALE BOSCO WWF DI VANZAGO * Indirizzo: Via 3 Campane 21 Telefono: 02-95549076 Fax: 02-93549358 Referente: Alberto Guzzi, Direttore - Luca Ciceri, Coordinatore
Descrizione: è un'ex riserva di caccia donata al WWF nel 1977 e trasformata in oasi faunistica, riconosciuta come riserva naturale di interesse regionale. La riserva protegge un residuo del bosco planiziale nell'ambito di nord-ovest del Pianalto milanese caratterizzato da ampie superfici a bosco anche d'alto fusto, dalla presenza di ampi specchi d'acqua e da zone coltive ricche di filari e fasce alberate. Nel bosco trovano rifugio una popolazione di 30 caprioli, volpi, faine, donnole e numerosi altri uccelli e animali selvatici. Nella riserva è presente un centro visite, un percorso di visita e varie strutture accessibili anche ai portatori di handicap. Nell'oasi è presente un'azienda agricola biologica ad orientamento cerealicolo. Attività: la riserva propone visite guidate (la frequentazione è possibile solamente con guida WWF). L'attività dell'oasi è di tutela delle caratteristiche ambientali e paesistiche, gestione e controllo della fruizione del territorio a fini scientifici e didattico-educativi, attuazione e sperimentazione di colture agrarie adeguate e compatibili con l'area protetta, gestione del Centro di Recupero Animali Selvatici (CRAS) e organizzazione di incontri e seminari. All'ingresso dell'oasi è presente un punto vendita di prodotti alimentari ed articoli del catalogo Panda shop (articoli a marchio WWF). Sono pubblicati dall'oasi Sentiero Natura, Una giornata di scuola diversa ed un pieghevole illustrativo sulla riserva. A chi si rivolge: alle scolaresche, agli studenti, ai visitatori, ai ricercatori, agli operatori di altre aree protette. Aspetti Organizzativi: prenotazioni presso la riserva al tel. 93549076. L'oasi è aperta tutto l'anno; le visite per le scuole si effettuano tutti i giorni feriali. Per i privati la visita guidata è il sabato con partenza dell'itinerario alle 9.45 e alle 14.45. La riserva è raggiungibile con il treno stazione F.S. di Vanzago (poi 1 km a piedi). * L'Oasi è confinante con il territorio del Parco.



HOME
Struttura societaria
Organico Programmi Composizione squadre Calendario Gare Invernali Risultati Itinerari Reportage
Links Foto Mercatino Awards E-mail Credits Mailing list GuestBook La pesca in Italia Misure e Divieti
Navigli Parchi Fontanili La vita dell'acqua Antique Picture Gif e Sfondi Società in rete News on Nord2000 Chat Room