CAVEDANI SUL MARTESANA

E FINALMENTE LE TEMPERATURE SI ALZANO!!!!!!!!!




Sudore a parte, per i miei amici cavedani è il momento di predare e, come al solito, io e la mia fedelissima canna da Spinning ci siamo.

Sono circa le 7.00 quando inizio a fare i primi lanci nei pressi di Bellinzago Lombardo e subito si capisce che la giornata sarà buona per la pesca; infatti dopo un paio di mangiate a vuoto (classico del Cavedano.....) al mio artificiale, un micro Minnow da 4 cm affondante, si attacca un discreto Cavedano di circa mezzo chilo. Continuo a fare uno strike via l'altro per tutta la mattinata. A volte capita di prenderne talmente tanti da perderne il conto!!!!!! I lanci vengono quasi sempre indirizzati sulla sponda opposta, meglio se sotto ad alberi o rami, dove spesso cadono dagli stessi frutti o insetti di ogni genere. E' molto facile che il pesce mangi il nostro artificiale appena tocca l'acqua, e comunque anche se abbiamo di fronte a noi delle sponde in cemento senza alcun riparo per i Cave, è sempre meglio far cadere l'esca il piu vicino possibile ad esse; primo per battere più acqua e secondo perchè abbiamo più possibilità di trovare un bel pesce in attesa che gli cada sulla testa un buon bocconcino. Un buon paio di occhiali con lenti polarizzanti sarà utile per individuare meglio gli esemplari più grossi e cercare i vari ostacoli sul fondo dove un bell' esemplare può trovare riparo. Per quel che riguarda l'azione di pesca, dobbiamo recuperare non troppo veloci con continui colpi del cimino per simulare il più possibile un piccolo pesce in dificoltà. I colpetti impressi col nostro cimino non devono essere troppo violenti, lasciamo l'artificiale danzare tra la corrente animandolo il più possibile, e fidatevi che il Cavedano ci dimostrerà di gradire il muovimento. Altro aspetto molto importante è l'attrezzatura: per questo tipo di pesca si utilizzano attrezzi ultra leggeri, non si superano mai i 4 grammi di artificiale, quindi canne che lancino da 1 ai 6 o da 2 agli 8 Gr. personalmente la lunghezza che preferisco è 1.80. in abbinata un mulinello di taglia 2000 / 2500 con un rapporto recupero 5.1 imbobinato con un buon 0,16. Del mondo artificiali invece potrei stare ore a parlarvene, ma per questo tipo di pesca l'artificiale che in canale mi regala più soddisfazioni è il Minnow micro sinking "affondante". Come colorazione stiamo su riproduzione di alborelle o persici con colori naturali, mentre se l'aqua dovesse essere scura meglio artificiali più vistosi. Tra i vostri artificiali mai dimenticarsi però anche il mitico Martin vespa colore giallo o rosso striati; se ben utilizzati danno ottimi risultati! Recuperiamoli lenti, lanciandoli nelle buche di acqua lenta a ridosso di ostacoli e lasciateli cadere: il luccichio delle palette è un buon attrattore.

Un'appunto sulla sicurezza e poi vi lascio andare a pescare: in alcuni casi sul naviglio siamo costretti a scavalcare le ringhiere per salpare un pesce o semplicemente per lanciare meglio e spesso non è cemento, quindi l'utilizzo di scarpe apposite vi eviterà brutte scivolate. I CANALI NON VANNO SOTTOVALUTATI PERCHE' L'ACQUA IN ALCUNI PUNTI E' ALTA.

Che dire di più; la mia mattinata alla fine si è chiusa con un'ottimo bottino. Una trentina di cavedani in 4 ore, che dopo una bella foto, sono ritornati liberi di nuotare nelle acque di questo bel canale.
Alla prossima ragazzi, ci vediamo sul Martesana!!!!!!!!!!!!

Vittorio Vadori